Formula 1: Gran Premio di Spagna, Barcelona non è solo Messi

fonte immagine http://www.formulapassion.it/

Se Madrid in queste settimane capitalizza l’attenzione di milioni di appassionati di  Tennis (con l’ATP World Tour Masters 1000) di Basket (con la Final Four dell’Eurolega) e Calcio (con il ritorno della semifinale di Champions tra Real e Juventus), anche Barcellona non è da meno, dopo lo spettacolo offerto ieri sera infatti dalla squadra blaugrana, splendidamente trascinata da un Messi in forma smagliante,  sarà il turno in questo lungo week end, delle quattro ruote della Formula 1, con il Gran Premio di Spagna, da Montmelo sul ”Circuit de Catalunya”, alle porte di Barcelona. Classico appuntamento quello sulla pista catalana e primo appuntamento europeo, dopo i primi 4 gran premi vissuti in giro per il mondo.

Mercedes davanti, Hamilton per il bis

Nonostante nelle ultime settimane si sia parlato costantemente di un nuovo pacchetto per la Rossa di Maranello, sulla carta in grado di colmare almeno in parte il gap dalle frecce d’argento, le Mercedes, in particolare quella di Hamilton, nel momento migliore della sua carriera, appaiono sicuramente la squadra da battere e anzi punteranno forti alla doppietta e al dominio sin dalle qualifiche di sabato. Se alla vigilia dell’ultimo Gran Premio, si era parlato di qualche scricchiolio nel team tedesco, questa volta è il turno della Ferrari; secondo alcune indiscrezioni raccolte da Mensurati, giornalista di Repubblica, sembrerebbe che all’interno del team italiano ci sia stato l’allontanamento di alcuni membri dello staff (come potete leggere qui). Vedremo nei prossimi giorni quali saranno le conseguenze o i possibili risvolti della situazione.

Riscatto Vettel

Di certo c’è che il tedesco Vettel, dopo aver fatto sognare in avvio di stagione il popolo ferrarista, è chiamato, nel circuito che diede il via alla leggenda di Schumacher vincitore qui per ben 6 volte, a dare una risposta importante dopo la gara piena di errori in Bahrain che lo ha portato a scendere dal podio per la prima volta in stagione, lanciando finalmente il suo compagno di squadra Raikkonen, al primo podio dopo 6 anni con la Rossa. Sarà di nuovo quindi, una sfida a quattro tra le due scuderie capofila di stagione, con le ottime Williams, pronte a inserirsi e intente a realizzare una qualifica importante, magari cogliendo la seconda fila. Dietro invece, un gruppone di macchine che a fasi alterne dimostrano cose buone e cose negative: Red Bull, Sauber, Lotus, Force India e Toro Rosso infatti, si giocheranno i rimanenti posti nella top ten, per raccogliere quei punticini che danno ossigeno. La Mclaren invece, dopo aver presentato la nuova livrea (ma apparentemente nessun miglioramento significativo ed effettivo all’auto) cercherà in qualche maniera di raccimolare i primi punti della stagione, tenendo conte che loro e la disastrosa Manor, sono gli unici due team ancora fermi  a quota 0.

I numeri di Montmelò

Se il Gran Premio di Spagna è uno dei più antichi di sempre, sul circuito catalano si corre invece, ininterrottamente, dal 1991, quando vinse Nigel Mansell su Williams e quella di domenica sarà la 25esima volta qui.
Tracciato: 4.655 km
Giri: 66
Distanza di gara: 307,104 km
Giro record: 1’21″670 K. Raikkonen, Ferrari (2008)
Pole 2014: 1’25″232 L. Hamilton, Mercedes
Vincitore 2014: Lewis Hamilton, Mercedes

Le vittorie

Comanda Michael Schumacher con 6 vittorie, seguono Hakkinen a quota 3, Mansell, Raikkonen e Alonso a quota 2. Dei piloti presenti quest’anno una vittoria a testa per Hamilton (2014), Maldonado (2012), Vettel (2011), Button (2009) e Massa (2007), mentre Nico Rosberg non ha mai vinto su questo circuito.

Nelle ultime 8 edizioni hanno vinto 8 piloti differenti.

Nelle ultime 5 edizioni hanno vinto 5 piloti di nazioni differenti.

A livello di vittorie di scuderia, comanda la Ferrari a quota 8 (ultimo successo nel 2013 con Alonso) davanti alla Williams a quota 6 (Maldonado 2012) e Mclaren 4 (Raikkonen 2005)

Orari e diretta tv

Venerdì 8 maggio
Prove Libere 1: 10:00 – 11:30, diretta su Sky SportF1 HD, differita su RaiSport 1 14:30 – 16:00
Prove Libere 2: 14:00 – 15.30, diretta su Sky SportF1 HD, differita su Raisport 1 18:30 – 20:00
Sabato 9 maggio
Prove Libere 3: 11:00 – 12:00, diretta su Sky SportF1 HD, differita RaiSport 2 16:00 – 17:00
Qualifiche: 14:00 – 15:00, diretta su Sky SportF1 HD, differita su Rai 2 17:50 – 18:50
Domenica 10 maggio
Gran Premio: 14:00, diretta su Sky SportF1 HD, differita su Rai 2 21:00

 

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.

*