Giro d’Italia 2015, 10^ tappa: W la Fuga!

La 10^ tappa del Giro d’Italia che ha portato i corridori fino a Forlì, ha visto un epilogo spettacolare quanto clamoroso, ovvero l’arrivo della fuga di giornata e i 45” secondi persi da Porte vittima di un problema meccanico ai -5. Non che sia una novità per questo Giro, ma solitamente il leitmotiv delle tappe ”piatte come un biliardo” come quelle di oggi, vede la fuga ripresa in prossimità dello sprint finale, ma oggi le squadre dietro sbagliano i calcoli e le 5 (poi diventati 4 ) gazzelle in fuga, non si fanno più riprendere. Boem, Busato, Malaguti e Marangoni nell’ordine, mentre a meno di dieci chilometri dall’arrivo , alza bandiera bianca Oscar Gatto, unico fra i fuggitivi già vincente in carriera al Giro e sfortunatissimo per l’epilogo di oggi. Problema meccanico che nel finale costringe Porte ad un clamoroso inseguimento finito male: saranno ben 47” i secondi persi e adesso il ritardo da Contador sale a 1’09”. Nizzolo vince la volata del gruppo, mentre Boem oltre a conquistare la seconda vittoria in carriera e la prima in stagione per la Bardiani, conquista anche la maglia rossa della classifica a punti.

Domani si arriva a Imola, tappa insidiosa.

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.

*