Giro d’Italia 2015, 12^ tappa: sul Santuario diluvia Gilbert

arudifficolt

Aru anche oggi è apparso in difficoltà, sarà il freddo?

Tappa funestata dalla pioggia quella che arrivava oggi a Vicenza e caratterizzata dalla discesa del Monte Crosara, estremamente tecnica e bagnata e che manda in difficoltà mezzo gruppo, facendo cadere diversi atleti e togliendo dai giochi della tappa uno dei favoriti di oggi, Gerrans. La notizia del giorno però, è la difficoltà di Aru, apparso poco brillante dopo un paio di stilettate piazzate dalla Maglia Rosa e staccatosi sullo strappo finale del Santuario di Monte Berico, costretto a concedere in tutto, abbuoni compresi, una quindicina di secondi al campione spagnolo. La vittoria di tappa va così ad uno dei favoriti assoluti di giornata, uno dei corridori dotati di maggiore classe in gruppo, quel Philippe Gilbert che già in autunno aveva segnato questa frazione con un cerchio rosso. Sprint senza storia e vittoria quasi per distacco, davanti a Contador, Ulissi (incredibile la sua rimonta nel finale dopo aver forato ed essere caduto rientra e riesce a sprintare), Geschke, un ritrovato Battaglin, Tiralongo, Izagirre, Betancur, Van Den Broeck e Landa che chiude la Top Ten di giornata.

Domani tappa per velocisti, la quiete prima della tempesta.

 

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.

*