Giro d’Italia 2015, 3^ Tappa Rapallo-Sestri Levante 136km, la preview

Rapallo-Sestri Levante 136 km altra volata o giornata per coraggiosi?

Rapallo-Sestri Levante 136km

Unico lunedì di corsa di questo Giro d’Italia edizione numero 98, (negli altri due ci saranno giornate di riposo) la Rapallo-Sestri Levante, vedrà i corridori impegnati per il terzo giorno consecutivo interamente in territorio ligure. Chilometraggio ridotto, soli 136 km, ma i primi 112 km di corsa non vedranno praticamente un metro di pianura e il momento cruciale sarà il secondo GPM di giornata, di 2^ categoria, posto al 92km prima di una lunga discesa che porterà la carovana fino a Monteleone. Giornata sicuramente per coraggiosi che vorranno punti per la maglia azzurra e che proveranno a rompere i piani delle squadre dei velocisti. Le difficoltà maggiori saranno sicuramente le stradine strette e tortuose tipiche di queste zone e il fatto che nelle prime ore di corsa non ci sarà praticamente più di mezzo chilometro di strada in rettilineo. Più che le pendenze della salita quindi occhio a queste strade che potrebbero richiamare qualche sortita interessante e attenzione anche al grande caldo che al momento sembrerebbe colpire la penisola italica. Il finale a Sestri Levante, sarà sulla carta una chiamata per i velocisti, ma attenzione, perché molti team proveranno a vincere senza aspettare di giocarsi le chance tutti assieme, anche perché le energie sono ancora fresche e molte squadre non hanno intenzione di chiudere il Giro senza vittoria di tappa e il percorso sicuramente fa gola agli attaccanti e gli uomini di classifica dovranno farsi trovare pronti sempre davanti.

In caso di volata, ci sarà una probabile rivincita con gli uomini di ieri protagonisti, fra i quali un po’ a sorpresa sul traguardo di Genova, si è inserito l’ottimo Hofland che anche oggi potrebbe piazzare il colpo, ma attenzione che qualche cacciatore oggi non cerchi la sua preda lungo la strada che costeggia il mare: Gilbert, che fra tutti è uno di quelli che non deve aiutare un uomo di classifica nella propria squadra (vengono in mente infatti Paolini per Zakarin, o gli Etixx per Uran) e che quindi potrebbe avere via libera. Di certo se partirà la solita lunga fuga, la squadra di Gerrans e Matthews, dovrà dare tutto per tenere la corsa cucita, anche perché il duo australiano è sicuramente fra i favoriti della tappa di oggi, dovesse concludersi con una volata di 50/70 corridori.

Partenza prevista intorno alle 13.35

Arrivo previsto intorno alle 17.10

Due GPM, Colle Caprile di 3^ Categoria al km 24,5 e Barbagelata di 2^ Categoria al km 92,5

il Giro a Sestri Levante

Quello di lunedì sarà il quinto arrivo nella storia del Giro, nella ”città dei due mari”. Nel 1960 vinse Gastone Nencini, nel 1962 è il turno di Graziano Battistini ,mentre le ultime due edizioni, entrambe negli anni 2000, hanno vista una vittoria di uno straniero entrambi dopo una lunga fuga: nel 2006 Horrach e nel 2012 quel Lars Ytting Bak, presente al via anche a questo Giro d’Italia 2015.

 

 

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.

*