Giro d’Italia 2015, 7^ tappa: Ulissi, la fine dell’odissea

la foto è tratta dal twitter di eurosport.it

La tappa più lunga del Giro 2015,  264 km che hanno portato i corridori da Grosseto a Fiuggi, ha visto il gruppo approfittare della giornata per prenderla come una giornata di trasferimento (per modo di dire), lasciando andare la fuga e correndo con una media tale da arrivare molto tardi rispetto al solito e soprattutto permettere a quei corridori usciti malconci ieri (su tutti la Maglia Rosa Contador) di recuperare i dolori e le ferite. Tutto nella norma. Il finale, corso ad andatura fortissima e con un finale che taglia fuori i velocisti, vede la vittoria di uno strepitoso Ulissi, che dopo la squalifica di un anno per una vicenda poco chiara che lo ha tormentato, conquista la sua prima vittoria stagionale, la quarta al Giro per lui in carriera e la seconda per la lampre in questa corsa, che procede verso le prossime due settimane di gara con un bottino ampiamente positivo. Alle sue spalle due uomini da classiche come Lobato e Gerrans e poi il solito nugolo di italiani: Belletti ancora 4°, Battaglin, Colbrelli e Felline. Chiudono la Top Ten, Bole, Reza e Lagutin.

Domani secondo arrivo in salita, a Campitello Matese.

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.

*