Serie A: 29^ giornata, si riparte con Roma-Napoli

riparte la serie A, sempre più in crisi, tra veleni, polemiche e stadi vuoti, un brand che fatica a rilanciarsi, con qualche eccezione

La vigilia di pasqua regala agli italiani il ritorno della Serie A, con la 29^ giornata di campionato. Dopo le continue polemiche che il circo calcistico si trascina avanti da oramai una serie infinita di anni tali da sembrare secoli, non è detto che se ne sentiva propriamente bisogno, soprattutto dopo aver appena passato una domenica senza calcio da leccarsi i baffi, con i trionfi di Paolini alla Gand-Wevelgem, la tripletta italiana nella Moto Gp e il tripudio rosso Ferrari nel gran premio di Formula Uno.

il ”lunch match” è subito Roma-Napoli

Si parte subito col botto, e no non vuole essere un riferimento agli incidenti capitati una delle ultime volte in cui i tifosi napoletani si sono spostati in quel di Roma, quasi un anno fa, per la finale di Coppa Italia contro la Fiorentina, dove nel vero senso del termine, c’è scappato il morto. Il botto è quello che avrebbero voluto o dovuto fare Roma e Napoli che all’ora di pranzo di domani (per l’esattezza alle 12.30, diretta su Sky e Mediaset Premium), si sfideranno in quello che è un autentico match point nella sfida al secondo posto. Corsa che negli ultimi mesi ha visto l’inserimento prepotente della Lazio di Pioli. Il botto che per il momento è solo quello che le due squadra hanno fatto durante la campagna estiva, fatta di proclami e titoloni sui giornali, di speranze e di illusioni, salvo poi nascondere imbarazzo e fallimenti, sotto il tappetino della mediocrità, mascherando il tutto con sterili e abuliche polemiche mediatiche e arbitrali. Chi arriva meglio allo scontro diretto? Difficile dirlo, la Roma perde Gervinho, forse recupera Totti e si affida a Ljajic davanti, il Napoli con la consueta abbondanza in fase offensiva, avrà nell’argentino Higuain la sua bocca di fuoco. I partenopei di Sor Benitez (lo chiamerrebero così, allenasse a Roma, e chissà…) non possono più sbagliare, avendo commesso passi falsi nelle ultime giornate che l’hanno rifilata al quinto posto, negli scontri con le big però gli azzurri riescono sempre a dare qualcosa in più, un po’ il contrario di quello che succede alla squadra di Garcia, che spesso si è sciolta come un gelato lasciato al sole in queste prime calde giornate primaverili, negli scontri diretti. Al campo e al verdetto del pallone, l’ardua sentenza.

Le partite delle 15

Nel pomeriggio alle ore 15, saranno ben sette le partite in contemporanea, quasi come ai bei vecchi tempi di ”tutto il calcio minuto per minuto”. Il Milan prova per l’ennesima volta ad uscire dalla crisi sfidando in trasferta un Palermo che da un po’ di settimane sembra aver smarrito la retta via, con molti, troppi giocatori, distratti da importanti voci mercato (hai detto Dybala?) e l’ex Super, Pippo Inzaghi, come in una commedia di defilippiana memoria sa benissimo che gli esami non finiscono mai. L’altra milanese, quella a tinte nerazzurre, tra le mura amiche cerca anch’essa l’ennesimo cambio di marcia di una stagione mai decollata e, contro un Parma disastrato da note vicende extracalcistiche oramai quasi retrocesso, fallito e poi salvato in extremis, non esiste altro risultato che la vittoria. La Lazio cerca i punti Champions League a casa del Cagliari di Zeman, che a sua volta invece, deve uscire dalla crisi e da una situazione di classifica sempre più pericolosa, con la zona salvezza occupata dall’Atalanta, distante ben cinque punti. Proprio la Dea sfiderà invece un Torino paradossalmente motivato dalla sconfitta con lo Zenit e che prova a rimettersi in marcia per rientrare di forza nella lotta all’ Europa League. Lotta per l’ Europa che vede le azioni del Genoa in ribasso nelle ultime giornate. Il Grifone sfiderà in casa l’ Udinese che sta affrontando una stagione di profondo rinnovamento, ma che con 33 punti (e una partita in meno) naviga in acque tranquille, l’ideale per cercare di costruire con calma il futuro, dopo l’addio di Guidolin. Se Verona-Cesena è una sfida da ”dentro o fuori” per i romagnoli, ma dove i gialloblu di Mandorlini non possono permettersi di sbagliare nulla e si affidano al solito Luca Toni, l’altra veronese, il Chievo, va a Reggio Emilia a sfidare un Sassuolo che da un po’ di settimane a questa parte non corre più come prima (anche se nell’ultimo turno ha vinto per 4-1 contro il Parma).

Fiorentina-Sampdoria per l’Europa che conta

Nel match pre serale, alle 18 e 30 sfida dal sapore europeo, tra due squadre che lottano per diventare grandi. Fiorentina-Sampdoria infatti, è il secondo match più importante della giornata, dopo il derby del sud delle 12 e 30. Entrambe si giocano una carta importantissima per entrare addirittura in lotta per il terzo posto e siamo sicuri che assisteranno con particolare attenzione ai match precedenti.

Si chiude con la Juventus

Chiude la giornata calcistica pre-pasquale, la Juventus in casa con l’Empoli. Sfida sulla carta a senso unico, dove la Juventus però potrebbe regalare un quasi esagerato turn over. Allegri prova ad escluderlo nelle dichiarazioni pre-partita,  in quanto l’allenatore dei Campioni d’Italia vorrebbe chiudere il prima possibile la pratica Scudetto, approfittando della sfida di Roma per concentrare così tutte le forze mentali nella doppia sfida di Champions League. Dall’altra parte un Empoli che sta dimostrando di essere una delle più belle e genuine realtà del calcio italiano, che non ha intenzione di fare da sparring partner e che anzi, vista la quasi raggiunta salvezza, andrà a Torino per giocarsela. Squadra poi, ultra motivata e premiata dalla partita da titolare fatta con la maglia della Nazionale, martedì sera proprio in questo stadio, da Mirko Valdifiori, motore e cervello della perfetta macchina di Sarri. Appuntamento quindi a domani per il sabato calcistico che tutti noi appassionati speriamo possa cancellare il veleno che si porta avanti questa sempre più bistrattata serie A, dove la Juventus e poche altre realtà fanno da eccezione

PARTITE E ORARI

Roma-Napoli 12.30

Genoa-Udinese 15.00
Palermo-Milan 15.00
Inter-Parma 15.00
Sassuolo-Chievo 15.00
Atalanta-Torino 15.00
Cagliari-Lazio 15.00
Verona-Cesena 15.00

Fiorentina -Sampdoria 18.30

Juventus-Empoli 21.00

Tutte le partite sono in diretta su Sky

CLASSIFICA GENERALE CAMPIONATO DI SERIE A

Juventus 67
Roma 53
Lazio 52
Sampdoria 48
Napoli 47
Fiorentina 46
Torino 39
Milan 38
Inter 37
Genoa* 37
Palermo 35
Udinese* 33
Empoli 33
Sassuolo 32
Chievo 32
Verona 32
Atalanta 26
Cagliari 21
Cesena 21
Parma** 9 (-3)

Parma 2 partite in meno, Udinese e Genoa 1 partita in meno

 

 

1 Commento su Serie A: 29^ giornata, si riparte con Roma-Napoli

  1. biagio autieri // 3 aprile 2015 a 5:36 PM // Rispondi

    E dopo aver letto questa presentazione, mi siedo in poltrona, e aspetto il fischio d’inizio.

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.

*