Vettel, capolavoro Ferrari

Mattinata da sballo per i tifosi Ferrari, ormai depressi da anni per una macchina lenta e sempre in ritardo rispetto alle auto che negli ultimi anni hanno dominato (Red Bull prima e Mercedes poi). Ha dell’incredibile infatti la vittoria di Sebastian Vettel nel secondo Gran Premio stagionale. Grazie ad una guida pulita, ad una strategia perfetta e ad una macchina sorprendentemente veloce, il tedesco Sebastian Vettel si mette dietro le Mercedes di Hamilton e Rosberg ed entra prepotentemente in lotta per la classifica del mondiale, quando tutto, dopo la prima gara vinta da Hamilton e le prime due pole del britannico, sembrava già finito prima di iniziare. Invece arriva una grande vittoria al suo secondo Gran Premio con la Ferrari. E non è poco, anzi. Grandissima prova anche di Raikkonen, partito malissimo rimonta fino al 4° posto dimostrando di essere probabilmente il più forte oggi in pista (anche se un conto è rimontare da dietro un altro è tenere il passo davanti). Nel finale Vettel si prende anche il lusso di doppiare la sua ex macchina, la Red Bull apparsa in estrema difficoltà come anche WIlliams e soprattutto la McLaren con Alonso anonimo e costretto al ritiro

 

ordine d’arrivo con i dieci piloti a punti

Vettel

Hamilton

Rosberg

Raikkonen

Bottas

Massa

Verstappen

Sainz

Kvyat

Ricciardo

Classifica Mondiale Piloti 2015

Hamilton 43
Vettel 40
Rosberg 33
Massa 20
Raikkonen 12
Nasr 10
Bottas 10
Ricciardo 9
Hulkenberg 6
Verstappen 6

Classifica Mondiale Costruttori 2015

Mercedes 76
Ferrari 52
Williams 30
Sauber 14
Toro Rosso 12
Red Bull 11
Force India 7

Prossima gara

Gran Premio Cina (Shangai) dal 10 al 12 aprile

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.

*